Attività svolta dall’associazione “Insieme ci siamo” dal 22. 01. 2016 al 31. 12.2016.

sconosciuto

Nel periodo Gennaio/Dicembre 2016 il Consiglio Direttivo dell’associazione si è riunito 14 volte e l’assemblea per 3 volte, come risulta dai relativi verbali.

L’associazione si è costituita con atto notarile del 22 Gennaio 2016 ed è registrata all’AE. Si è dotata di Codice Fiscale, di alcune caselle di posta elettronica e di una PEC. Ha inoltre attivato un sito-web con un logo originale registrato in sede di costituzione notarile.

Nel sito, che contiene 142 interventi -58 articoli, 14 commenti e 70 in moderazione- registrando decine di commenti positivi, anche a livello internazionale, sono state affrontate le più svariate tematiche. Si citano gli articoli e gli interventi più significativi:

“Il columbario di via Pigna”, “Il vino e l’archeologia”, “C’era una volta Soccavo” in tema di storia e archeologia;

“Un po’ di verità sui vouchers” in tema di politica economica;

“Il decoro urbano a Napoli” in tema di vivibilità;

”L’orgoglio di essere napoletani” in tema di valorizzazione della storia e della cultura del territorio;

“Referendum costituzionale si, no, forse…”, “Le elezioni amministrative” “I candidati ed i programmi”, “La politica , la legalità ed Eraclito” in tema di analisi socio-politica;

“Il cacciatore e la Regina di ghiaccio, L’evoluzione della fiaba al cinema”, “ Da via Scarlatti al new york times” in tema di arte, musica e spettacolo, oltre a riferimenti, citazioni e scritti di grandi personaggi della storia, di scrittori e poeti nazionali ed internazionali, di filosofi, di saggisti e studiosi della medicina come Clifton K. Meador nell’ambito delle varie sezioni del sito riguardanti:

-l’arte e cultura,

-l’associazionismo,

-il territorio,

-i giovani e la città,

-la sicurezza e la legalità,

-la cultura ed il turismo,

-il diritto alla salute ed alla solidarietà sociale,

-la scuola e la formazione,

-la vivibilità ed il decoro urbano,

-la poesia,

-l’economia e la politica.

L’associazione ha inoltre organizzato:

-eventi di carattere socio-culturale: “incontro con il Prof. Guido Trombetti sulle prospettive delle nuove generazioni”;

-eventi a carattere formativo : “Corso di dizione e di public speaking”, articolato in tre giornate;

-iniziative di carattere storico e monumentale : visita guidata dall’associata Lorena Longobardi della Certosa di S. Martino e di Castel S. Elmo;

-iniziative di carattere mediatico-simbolico come quella di offrire attraverso la pubblicazione di un articolo su il Mattino la propria disponibilità ad effettuare la pulizia della statua di Giovanni Nicotera di piazza Vittoria;

-iniziative di approfondimento politico: incontro-dibattito BASSOLINO/CALDORO sulle ragioni del SI e del No del   quesito referendario;

L’associazione inoltre ha costruito ed articolato un progetto che prevede il coinvolgimento di alcune strutture scolastiche sui “bambini custodi del decoro urbano e del rispetto delle regole” e che prevede:

una conferenza stampa   per presentare il progetto ai dirigenti scolastici ed ai docenti referenti della legalità e/o dell’educazione ambientale ( Patrocinio Comune di Napoli- Regione – MIUR ?).

La fornitura alle scuole che aderiscono al progetto di materiale per la conoscenza della storia del quartiere predisposto dai docenti di classe e/o da esperti in beni culturali.

La promozione di visite guidate per la conoscenza del quartiere e di quanto in esso rivesta valore storico e artistico- culturale .

Lo studio della storia di Napoli e visite guidate nei siti più significativi della nostra storia e della nostra identità culturale.

La proiezione di documentari e di film da destinare ai bambini come occasione di conoscenza, sensibilizzazione e riflessione condivisa sui danni che comportamenti scorretti arrecano all’ambiente.

Una cerimonia di investitura pubblica per la “nomina” dei bambini che hanno partecipato al percorso formativo, “custodi del decoro urbano e del rispetto delle regole”.

L’organizzazione di un evento conclusivo, alla fine dell’anno scolastico, per presentare i risultati dell’intervento al quartiere e/o alla città.

                                                                                                                                    Il Presidente

                                                                                                                                    Umberto Zito

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*